All for Joomla All for Webmasters

Tonka Obretenova

Tonka Obretenova, conosciuta come Baba Tonka, era una donna rivoluzionaria bulgara, nata nel 1812, probabilmente a Ruse, e morta nel marzo 1893. I suoi genitori, Toncho Postavchiyata e Minka Toncheva, abitavano nel piccolo paese di Cherven.

Tonka sposò Tiho Obretenov, famoso sarto e abile commerciante di Ruse. Ebbero sette figli (cinque maschi e due femmine) che parteciparono al movimento rivoluzionario bulgaro. La stessa Obretenova era una grande sostenitrice del Comitato Rivoluzionario, molto conosciuta per aver ospitato e difeso un certo numero di leader rivoluzionari. Fu proprio lei, inoltre, a seppellire l’eroe nazionale Stefan Karadzha, conservandone il teschio.

Il Comitato Rivoluzionario di Ruse, il più importante all'interno della regione, fu fondato da suo figlio, Nikola Obretenov.

Angel, Petar e Georgi, gli altri 3 maschi della famiglia, presero parte a vari reparti rivoluzionari, dove, però, vennero uccisi o esiliati per un lunghissimo periodo. La figlia più giovane, Anastasiya, conosciuta come Sia, sposò Zahari Stoyanov, un rivoluzionario, scrittore e giornalista bulgaro.

Oggigiorno vi è una baia chiamata Baba Tonka, collocata nell'isola di Livingston, in Antartide, che prende il nome proprio dalla rivoluzionaria bulgara.

 

Cookies