All for Joomla All for Webmasters

Bulgaria: La tomba di Seuthes III

La tomba di Seuthes III è situata vicino a Kazanlak, in Bulgaria. Seuthes III è stato il re del popolo degli Odrisi di Tracia dal 331 a.C al 300 a.C..

La tomba ha una facciata impressionante. L’ingresso è costituito da un corridoio lungo 13 metri dove, in fondo, sono collocate tre spaziose camere. La prima stanza è rettangolare ed è costituita da un doppio tetto a forma di arcobaleno. Secondo i ritrovamenti, un cavallo fu sacrificato in questa camera. La stanza successiva è circolare ed è caratterizzata da un tetto a cupola; mentre la terza è scolpita in un enorme masso di pietra con un caratteristico rivestimento a doppia punta, simile a un sarcofago. All'interno c'è un letto funebre.

La tomba era originariamente un tempio monumentale dedicato a Golyama Kosmatka Mound, costruito nella seconda metà del V secolo a.C. Dopo l'uso prolungato del santuario, nella parte successiva del III secolo a.C., Seuthes III venne sepolto al suo interno. La stanza del sarcofago conteneva oggetti personali del defunto necessari per aldilà, come ginocchiere, un casco dorato con immagini, un’armatura in pelle con colletto in fili d’oro, una grande spada e diverse lance. Sono poi stati ritrovati diversi vasi di bronzo e tre grandi anfore di ceramica che furono riempite di vino traciano.

Il pavimento e il letto rituale erano coperti da un tappeto con filamenti dorati. Il peso totale dell'oro in tutti gli oggetti è superiore a un chilogrammo. Di questo materiale sono state ritrovate anche tredici applique di selle di cavallo con immagini di umani, animali e piante (oggetti rari nell'archeologia traciana) e due utensili rettangolari raffiguranti guerrieri in piedi, usati come decorazione per il fodero delle spade. Sono poi stati recuperati vasi d'oro con due maniglie per bere il vino e una maestosa corona d'oro con ramoscelli, foglie e ghiande. 

Dopo il funerale, l'ingresso alle prime due stanze venne murato, il corridoio bruciato e sparso di pietre. La facciata fu sepolta e nascosta. Nel sito venne successivamente trovata una scultura di una testa, forse rappresentante Seuthes III.

Cookies