All for Joomla All for Webmasters

Stonehenge bulgara

Una OGN bulgara raccoglie fondi per salvare la “Stonehenge bulgara”: un antico cerchio di pietra ritrovato nella regione della tracia nel 2001. La ONG è riuscita a raccogliere una notevole somma di denaro per finanziare gli scavi per il salvataggio e la ricostruzione di ‘Cromlech’, cosí chiamata dagli studiosi, ritrovata nel villaggio di Staro Zhelezare vicino a Hisarya nel Sud della Bulgaria. La struttura megalitica del VI sec. a.C., ossia un osservatorio antico traciano, fu scoperto nel 2001 dall'archeologo bulgaro Georgi Kitov.

A 16 anni dalla sua scoperta, tuttavia, il prezioso ritrovamento è stato abbandonato a sé stesso e al continuo saccheggio di cacciatori di tesori, ed è ora in condizioni terribili. Il Ministero della Cultura della Bulgaria non è riuscita a fornire, in tutti questi anni, i finanziamenti necessari per il salvataggio e per l’istituzione di ulteriori scavi dell'osservatorio megalitico antico traciano. Nel 2014, ha inoltre suggerito di seppellire il sito.

Ora, grazie agli sforzi degli attivisti locali sembra che la Stonehenge bulgara a Staro Zhelezare potrà essere salvata e diventare un importante sito turistico culturale. Con il loro aiuto e con quello dell’associazione OGN, la somma totale per la continuazione dei lavori ammonta a 19.000 leva (circa 9.500€).

Nelle parti più meridionali della Bulgaria sono state trovate ’Cromlech’ simili nelle vicinanze dei monti Rodopi e nel massiccio della Strandzha. Tuttavia, il cerchio di pietra antico traciano vicino a Hisarya è veramente unico, sia per le sue dimensioni, che per la datazione nel tempo, e ha importanza a livello globale.

Cookies