All for Joomla All for Webmasters

Baba Vida (Баба Вида )

Baba Vida (Баба Вида ) è una fortezza medievale a Vidin nella Bulgaria nord-occidentale e il punto di riferimento primario della città. Si compone di due pareti concentriche e di nove torri, di cui tre sono conservate alla loro piena altezza medievale, tra cui le merlature originali, e si dice che sia l'unico castello medievale interamente conservato nel paese.

La costruzione della fortezza è iniziata nel 10 ° secolo al posto dell'antico castello romano Bononia. L'edificio di Baba Vida è legato a una leggenda, secondo la quale un re bulgaro danubiano che ha governato a Vidin aveva tre figlie: Vida, Kula e Gamza. Prima della sua morte, divise il suo regno in tre, a Vida, la prima, è stata data Vidin e le terre a nord, a Kula è stata assegnato Zaječar fino alla Valle di Timok , e Gamza doveva governare le terre occidentali fino alla Morava . Anche se Gamza e Kula si sposarono ai nobili e ai nemici guerrieri, Vida rimase non sposata e costruì la fortezza nella sua città. 

Baba Vida è servito come principale impianto difensivo di Vidin durante il Medioevo e ha rappresentato la più importante fortezza della Bulgaria nord-occidentale. La roccaforte di Baba Vida ha subito un assedio di otto mesi dalle forze bizantine guidate da Basilio II , ma fu distrutto e ancora eretto durante il regno di Ivan Stratsimir Tra il 1365 e il 1369, la fortezza era in mani ungheresi . Vidin è stato improvvisamente attaccato dalle forze di Louis I d'Ungheria , ma ci sono voluti diversi mesi per conquistare Baba Vida. Nel 1369, Ivan Sratsimir riuscì a riacquistare il controllo della sua capitale, anche se dovette rimanere sotto la sovranità ungherese.

Nel 1388 gli ottomani invadevano le terre di Sratsimir e lo costrinse a diventare il loro vassallo . Nel 1396 si unì a una crociata anti-ottomana guidata dal re d'Ungheria, Sigismondo , mettendo le sue risorse a disposizione dei crociati. La crociata si è conclusa nella disastrosa battaglia di Nicopolis a Nikopol, in Bulgaria.

La fortezza ha svolto un ruolo durante il regno ottomano della Bulgaria , fungendo da magazzino di armi e prigione e anche come residenza per Osman Pazvantoğlu , in quanto non è più stato utilizzato per scopi difensivi dalla fine del XVIII secolo.