All for Joomla All for Webmasters

Sofia: origine del nome

Sofia: origine del nome

La città di Sofia è la capitale della attuale Bulgaria dal 1879, dopo la liberazione russa dal dominio ottomano nel 1878. Ma la città ha origini antiche, si dice sia la terza capitale europea più antica (dopo Roma e Parigi) e soprattutto ha cambiato più volte nome nel corso dei secoli.

Serdica, il nome originario

La città in origine si chiamava Serdica, o Serdika o Sardica (in greco Σερδική oppure Σαρδική) e venne fondata nel VII sec a.C. Dai Traci, 

Per un breve periodo durante il IV sec a.C. la città venne conquistata da Filippo II di Macedonia, passando poi alla sua morte sotto il governo di suo figlio Alessandro Magno.

Ulpia Serdica, il nome romano

Nel I sec a.C. la città venne conquistata dai romani e rinominata Ulpia Serdica, diventando poi il centro amministrativo della regione e conoscendo un fiorente periodo di espansione.

Dell'antica città romana sono visibili i resti nelle aree museali connesse alle nuove fermate della metropolitana

Nell'anno 343 d.C. papa Giulio I indisse il Concilio di Sardica, che si tenne in una chiesa sui cui resti sorge oggi la chiesa di Santa Sofia (edificata nel VI sec d.C.), da cui poi la città prenderà il nome.

Triaditsa, il nome bizantino

Nel 447 la città venne conquistata e distrutta dagli Unni durante le campagne balcaniche di Attila. Venne ricostruita dall'imperatore bizantino Giustiniano I e rinominata Triaditsa. Rimase sotto il dominio bizantino fino all'anno 809.

Sredets, il nome slavo

Nel 809 d.C. la città divenne parte del primo impero bulgaro (di cui non era però la capitale) e rinominata Sredets. Nel corso del tempo accrebbe la sua importanza e divenne centro di commerci e manifatture.

Il nome slavo "sredets" significa "nel mezzo", ad indicare che la città era in posizione centrale rispetto alla regione di cui era capoluogo.

Sofia, il nome attuale

La città slava Sredets nel 1376 venne rinominata Sofia, dalla chiesa di Santa Sofia dove si tenne il concilio nel 343 d.C.

Un aspetto importante da sottolineare, perché fonte di molti equivoci, è il fatto che la chiesa di Santa Sofia nella capitale bulgara, come l'omonima ad Istanbul (anche conosciute come Hagia Sophia) NON sono dedicate alla santa cristiana S.Sofia martire romana del II sec, ma alla "divina saggezza"

 

Servizi Societari

Servizi Personali

Servizi Web

Servizi Pensionistici

Cookies