All for Joomla All for Webmasters

Sofia è tra le 10 città più performanti d'Europa

Sofia, insieme alla regione Sud-Occidentale di Yugozapaden, si posiziona decima nella classifica delle città più performanti d'Europa pubblicata dall'Istituto Americano Milken. Secondo il rapporto, la capitale bulgara è superiore a Berlino, Dublino e Copenaghen, con le loro rispettive regioni.

Nel sondaggio, l'organizzazione sottolinea che uno dei principali vantaggi del territorio è rappresentato dalle aliquote fiscali competitive che contribuiscono al basso costo della vita. Allo stesso tempo, la regione è anche uno dei centri per progetti di ricerca e sviluppo più finanziati con i fondi pubblici. Tra gli svantaggi, il principale è il calo del tasso di natalità, che, secondo gli studiosi, porterà a numerose sfide in futuro.

Secondo il rapporto, questa zona ha superato tutte le altre 278 regioni intervistate in Europa in termini di crescita dei salari in un anno e nel periodo che va dal 2013 al 2017. Gli investimenti esteri diretti (IED), inoltre, sono un motore economico chiave nella creazione di posti di lavoro.

Yugozapaden è però molto indietro in classifica per quanto riguarda la crescita occupazionale negli ultimi cinque anni. Va notato, però, che il territorio è uno delle destinazioni più predilizie per l'outsourcing, grazie alla veloce banda internet, alla retribuzione competitiva e alla buona istruzione di lingue straniere.

L’inghilterra è leader nella classifica, con tre delle sue cinque regioni stanziate nella top ten. La più performante è la zona Centro-Est di Londra. Secondo il rapporto, l’economia dinamica delle regioni inglesi ha portato a una crescita dell'occupazione più rapida di qualsiasi altro territorio, in parte grazie alla sempre più tecnologia dell’informazione e della comunicazione presenti nella zona e della forza lavoro internazionale qualificata (di alto livello).

Stoccolma, con la sua fiorente comunità tecnologica e con uno sviluppo incredibile del settore manifatturiero, si piazza in seconda posizione, seguita da Budapest, che grazie alla continua domanda e offerta di nuovi posti di lavoro sale sull’ultimo gradino del podio.

Cookies